Home

Condizioni generali per la consegna e il pagamento

Applichiamo le regole definite dalla Viscom
Scarica le Condizioni in formato PDF

Campo d’applicazione

Salvo contraria pattuizione scritta, nell’industria grafica sono applicabili le seguenti condizioni generali per la consegna ed il pagamento, che devono essere portate a conoscenza del cliente all’atto della presentazione dell’offerta.

Offerte

Senza indicazioni diverse, nelle offerte il calcolo dei prezzi si basa su documenti e dati idonei alla calcolazione, come pure su precise e vincolanti indicazioni concernenti forma, contenuto e quantitativo. Offerte calcolate secondo documentazioni imprecise o non ancora prodotte rivestono un carattere meramente indicativo e non vincolante. Nell’interesse della tipografia, tutte le offerte e le conferme d’ordine sono da rassegnare per iscritto. Per offerte senza termini espliciti di validità temporale, dopo 90 giorni il prezzo indicato non è più vincolante.

Contenuto del contratto di stampa

La tipografia si obbliga a produrre gli stampati ordinati e il cliente al pagamento di tutti i costi relativi. Questi comprendono anche l’elaborazione di dati, che possono essere fatturati separatamente. Salvo diverso accordo contrattuale, la tipografia non è obbligata a consegnare questi dati, documenti di lavoro e attrezzi.

Prezzi

Senza contrario accordo, i prezzi offerti o confermati sono prezzi netti, cui va aggiunta l’IVA. Eventuali costi di trasporto vanno fatturati a parte. I prezzi indicati s’intendono sotto riserva di un eventuale rincaro della materia prima o di altri costi d’esercizio. Le conseguenze di simili aumenti devono essere comunicate al cliente.

Contratto per terzi

Se il cliente intende concludere il contratto per conto di un terzo o facendolo fatturare ad un terzo, egli rimane parte contrattuale della tipografia e quindi suo debitore, eccezione fatta per il caso in cui alla conclusione del contratto egli si sia legittimato per iscritto quale mandatario di un terzo.

Condizioni di pagamento

Il pagamento della fattura deve essere effettuato entro 30 giorni dalla data della fattura stessa, senza deduzione alcuna. La merce consegnata rimane in proprietà alla tipografia fino al ricevimento della somma fatturata. Anche dopo l’accettazione dell’ordinazione, la tipografia può esigere delle garanzie di pagamento: se queste non venissero prestate, può interrompere il lavoro esigendo immediatamente i costi causati. Se un’ordinazione impegna risorse finanziarie notevoli, per il materiale e il lavoro esterno o perché l’esecuzione del lavoro oltrepassa i due mesi, la tipografia ha il diritto di chiedere degli acconti a copertura dei suoi costi. L’ammontare degli acconti e le scadenze di pagamento vanno definite nella conferma d’ordine. La carta e il cartone acquistati su richiesta del cliente e che non vengono utilizzati entro 3 mesi, verranno fatturati dalla tipografia unitamente alle spese che ne derivano.

Termini di consegna

I termini di consegna esplicitamente pattuiti sono validi solo se la documentazione necessaria (foto e testo originali, manoscritti o dati, buono per la stampa ecc.) è pervenuta alla tipografia per la data stabilita. Il rispetto dei termini convenuti inizia il giorno della ricezione dei documenti presso la tipografia e termina il giorno in cui gli stampati escono dalla tipografia. Se il “buono per la stampa” non viene dato nel termine fissato, la tipografia non è più vincolata al termine di consegna. Ritardi nell’esecuzione del lavoro dovuti a ragioni di cui la tipografia non ha colpa (ad es. disordini aziendali causati da serrate o scioperi, mancanza di corrente elettrica, mancanza di materia prima, come pure tutti i casi di forza maggiore) non autorizzano il cliente a recedere dal contratto o a rendere responsabile la tipografia per i danni eventualmente subiti. In caso d’inosservanza dei termini la tipografia risponde al massimo per l’ammontare del valore della merce e solo in presenza di una conferma scritta dei termini di consegna.

Mora nel ritiro della merce

Se il cliente non ritira la merce entro un termine ragionevole dall’avviso d’ordinazione eseguita, la tipografia è autorizzata a fatturarla e a depositarla nei suoi locali o altrove a rischio e a carico del cliente.

Schizzi e progetti

Schizzi, progetti, proposte di rappresentazione grafica, originali e lavori fotografici vengono fatturati anche se non viene concluso un apposito contratto di stampa.

Diritti d’autore

I diritti d’autore relativi alle prestazioni creative e alle rappresentazione grafiche vengono retti dalle disposizioni legali relative. L’uso ulteriore delle opere tutelate dai diritti d’autore abbisogna dell’esplicito consenso della tipografia.

Diritti di proprietà su dati o diritti d’autore del cliente

Restano riservati eventuali diritti di proprietà su dati e diritti d’autore del cliente. Questi non può però rivendicare che i dati messi a disposizione vengano conservati o restituiti, salvo nel caso in cui un accordo in tal senso sia stato espressamente previsto nel contratto di stampa.

Diritti di riproduzione

La riproduzione e la stampa di tutti i documenti (foto e testo), campioni o altro, consegnati dal cliente alla tipografia, avviene con la supposizione e la presunzione che il cliente sia in possesso dei rispettivi diritti di riproduzione. Questo vale anche per dati d’archivio memorizzati o conservati in altro modo e la loro riutilizzazione.

Materiale di riproduzione e attrezzatura ausiliaria

Il materiale di riproduzione eseguito dalla tipografia (riprese fotografiche, film, dati, composizione, montaggi, lastre ecc.) e le attrezzature ausiliarie (fustelle, rilievi ecc.) restano proprietà della tipografia.

Oneri supplementari

Gli oneri supplementari (quali la correzione o la modifica di documenti e manoscritti, l’elaborazione di supporti per dati o di dati foto/testo come pure in caso di una documentazione mancante o poco idonea alla riproduzione) causati dal cliente o dal suo mandatario dopo l’offerta vengono fatturati separatamente.

Correzioni d’autore

Le correzioni d’autore (modifiche di testo, disposizione diversa delle illustrazioni, cambiamenti nell’impaginazione e altro, eseguiti dopo la presentazione dell’offerta) non sono compresi nei prezzi offerti e vengono fatturate in supplemento sulla base del tempo impiegato per le modifiche.

Tolleranze usuali nel settore grafico

Restano riservate le tolleranze usuali nell’industria grafica per l’esecuzione ed il materiale, con particolare riferimento alla precisione del taglio, alla fedeltà di riproduzione, alle variazioni nella tonalità di colore e alla qualità del supporto di stampa (carta, cartone, ecc.). Tutte le tolleranze imposte alla tipografia dai suoi fornitori valgono pure nei confronti del cliente.

Fornitura in più o in meno

Una tolleranza di fornitura del 10% in più o in meno rispetto alla quantità ordinata – fino al 20% in caso di confezione speciale del materiale – non può essere contestata, salvo accordi contrari. Verrà fatturata la quantità effettivamente fornita.

Materiale fornito dal cliente

Il materiale fornito dal cliente é da consegnare alla tipografia franco domicilio. Il cliente è responsabile di tutti i danni che potrebbero risultare dall’eventuale inadeguatezza qualitativa e quantitativa del materiale fornito. La responsabilità del cliente si estende anche all’immagazzinamento del materiale, effettuato a rischio e a spese del cliente stesso.

Consegne differite

I costi risultanti da consegne differite, quali l’uso del magazzino e gli interessi del capitale vincolato all’ordinazione (lavoro, materiale) sono a carico del cliente.

Fornitura, imballaggio

Per una fornitura di merce in una sola spedizione in una località svizzera (stazione ferroviaria) le spese d’imballaggio e di trasporto sono comprese nel prezzo (fanno eccezione ordinazioni piccole o minime). Altri sistemi di spedizione saranno fatturati al cliente al costo effettivo. Palette, casse e recipienti vengono scambiati o fatturati al prezzo d’acquisto per la tipografia, se non saranno restituiti in buono stato entro 4 settimane dalla consegna franco domicilio alla tipografia.

Reclami del cliente

La merce fornita dalla tipografia deve essere controllata alla consegna. Eventuali reclami concernenti qualità e quantità degli stampati devono essere inoltrati, in forma scritta, al più tardi entro 8 giorni dalla ricezione della merce: in caso contrario, la consegna viene considerata accettata. In caso di reclamo giustificato, il danno verrà riparato entro un termine ragionevole.

Limitazione della responsabilità della tipografia

I manoscritti, dati, originali, fotografie ecc. consegnate alla tipografia, come pure stampati immagazzinati e altri oggetti forniti, saranno trattati con la dovuta cura. In assenza di un particolare accordo scritto, tutti gli altri rischi incombono al cliente, o vanno da lui assicurati. Con riserva delle disposizioni imperative della Legge federale sulla responsabilità per danno da prodotti (LRDP, in vigore dal 1. gennaio 1994), viene esclusa ogni e qualsiasi responsabilità superiore al valore della comanda per danni diretti o indiretti fatti valere in base a difetti della fornitura.

Responsabilità limitata per dati elettronici e trasmissione di dati

La tipografia non è responsabile per i dati errati o incompleti forniti dal cliente. Del pari la tipografia declina ogni responsabilità se i dati forniti non possono essere elaborati o usati in modo standard, provocando difetti qualitativi agli stampati. La tipografia non si assume responsabilità alcuna per la perdita di dati da banche dati fornite per essere elaborate. La responsabilità della tipografia si limita agli errori da essa cagionati per negligenza grave. Alla fornitura o restituzione d’informazioni foto/testo elaborate elettronicamente al cliente viene pure fornito uno stampato completo su carta dei dati stessi.

Limitazione della responsabilità per la lingua utilizzata

La tipografia non è responsabile in rapporto allo stile, alla grammatica o alla sintassi dei documenti forniti dal cliente.

Documenti di controllo e d’esame

Il cliente è obbligato a controllare i documenti consegnati prima dell’esecuzione definitiva (prove stampa, copie, banche dati ecc.) e a restituirli entro il termine pattuito con il “buono per la stampa” ed eventuali istruzioni di correzione. La tipografia non è responsabile per gli errori non corretti dal cliente. Correzioni e modifiche fatte telefonicamente vanno confermate per iscritto entro 24 ore dal cliente, affinché risultino giuridicamente vincolanti. Se il cliente rinuncia ai documenti di controllo e d’esame, egli se ne assume l’intero rischio. La responsabilità della tipografia si limita alla colpa grave.

Archiviazione di documentazioni

Salvo contraria pattuizione, alla tipografia non incombe l’obbligo di archiviare la documentazione di lavoro (dati, ecc.). Se il contratto di stampa viene completato da un contratto d’archiviazione, questa avviene a rischio del cliente e viene fatturata a parte. Viene esclusa ogni responsabilità della tipografia per la perdita o il danneggiamento di dati oppure altri documenti di lavoro.

Luogo dell’adempimento e foro

Per ambedue le parti il luogo dell’adempimento è il domicilio della tipografia. Salvo accordi contrari, in caso di lite il foro competente è quello ordinario del domicilio della tipografia. Si applica la legislazione elvetica.

Riconoscimento

L’ordinazione di stampati implica il riconoscimento da parte del cliente di queste condizioni generali di fornitura e pagamento.

 


Novazzano, 03.2009